cerca

AVEVA 37 ANNI

Trapianti, è morto Andrea Mongiardo, ricevette il cuore da Nicholas Green

Trapianti, è morto Andrea Mongiardo, ricevette il cuore da Nicholas Green

E' morto oggi a Roma Andrea Mongiardo, 37 anni, a cui nel 1994, a 15 anni, era stato trapiantato il cuore di Nicholas Green, il bimbo americano che era rimasto ucciso sulla Salerno-Reggio Calabria durante un tentativo di rapina. Mongiardo, a cui l'intervento eseguito all'ospedale Bambino Gesù di Roma aveva salvato la vita dopo una grave malformazione cardiaca congenita, si è poi ammalato di linfoma, ed è morto per le conseguenze del tumore. L'ultimo suo post su facebook, risalente all'8 gennaio, parla proprio del linfoma, definito "malattia subdola che ti prende in silenzio e ti corrode da dentro", auspicando che "nel 2017 sarà trovata la cura contro il cancro". Era rimasto in cura al Bambino Gesù, come tanti trapiantati, e così si definiva sempre sul social: "paziente con tanta pazienza presso l'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma". La scelta di Reginald Green di donare gli organi del figlio, cosa ancora non consueta all'epoca, aveva commosso l'Italia e gli Stati Uniti, ed era stato anche girato un film per la tv, "Il dono di Nicholas". Dopo quell'anno improvvisamente il numero di donatori di organi crebbe drasticamente, salendo in un anno da 7,9 a 10,1 per milione di abitanti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Acrobazie e show a Il Tempo: ecco gli Harlem Globetrotters

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente