cerca

ALLARME EPIDEMIA

Vaccini gratis per tutti, ecco il nuovo piano del ministero della Salute

Vaccini gratis per tutti. È una delle novità contenute nel Piano nazionale predisposto dal ministero della Salute già presentato e ora in attesa del via libera della conferenza Stato-Regioni. Il piano è finanziato fuori dai livelli essenziali di assistenza e dispone di un fondo ad hoc: 100 milioni per il 2017 , 127 per il 2018, 186 nel 2019.

Obiettivi: offrire gratuitamente alla popolazione interessata i vaccini vecchi e alcuni nuovi, come l'anti-papillomavirus anche per gli adolescenti maschi e l'anti-pneumococco; mantenere lo stato polio-free; raggiungere lo stato morbillo-free e rosolia-free; garantire l'offerta attiva e gratuita delle vaccinazioni nelle fasce d'età e popolazioni a rischio indicate anche attraverso forme di revisione e di miglioramento dell'efficienza dell'approvvigionamento e della logistica del sistema vaccinale; aumentare l'adesione consapevole alle vaccinazioni nella popolazione generale anche attraverso la conduzione di campagne di vaccinazione per il consolidamento della copertura vaccinale; contrastare le disuguaglianze, promuovendo interventi vaccinali nei gruppi di popolazioni marginalizzati o particolarmente vulnerabili.

Il piano prevede, per i bambini, il vaccino esavalente contro difterite, tetano, pertosse, poliomelite, e poi Haemophilus influenzae di tipo B, l'anti-epatite B entro il primo anno di vita. Dal secondo scattano i richiami per l'esavalente e i vaccini contro morbillo-parotite-rosolia e contro la varicella (possibile anche il quadrivalente). Entra anche il vaccino contro il meningococco B, oltre a quello contro l'epatite A. A 12 anni è prevista la vaccinazione anti-papillomavirus, per le femmine e, novità, per i maschi. Per l'età adulta sono previsti normalmente i richiami per alcuni di questi vaccini, mentre per gli over 65 sono consigliati la vaccinazione anti-influenzale, l'anti-pneumococco e l'anti Herpes zoster. Previsti poi vaccini gratuiti per alcune categorie a rischio, come l'anti-epatite A e B per tossicodipendenti e soggetti affetti da epatopatie croniche.

Allarme meningite Intanto stamattina uno studio di QuintilesIMS Italia, società leader nell'offerta integrata di informazioni e tecnologia per il mondo della salute, ha fatto sapere ha fatto da gennaio a ottobre 2016 le vaccinazioni contro la meningite in Italia hanno visto un incremento del 77% rispetto allo stesso periodo del 2015. Su tutto il territorio nazionale sono state vendute in farmacia oltre 41mila dosi, 27mila in più rispeeto all'anno precedente. Il picco si è registrato tra febbraio e marzo 2016, a novembre incremento record (+172%) di richieste in farmacia con 4mila confezioni vendute. La Lombardia registra l'incremento più significativo delle richieste, +300% di dosi acquistate. A seguire il Lazio dove le richieste sono cresciute del 108%. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • MAURIZIO

    PROIETTI

    12:12, 26 Gennaio 2017

    Falso che i vaccini sono gratuiti per tutti

    Io ho due bambini di 9 e 7 anni e per fare il vaccino contro il meningococco B dovrò sborsare ben 320 euro, 80 euro a dose e due dosi ciascuno. E oltretutto appuntamento a Giugno 2017 Questa è la gratuità per tutti? La mia famiglia ringrazia per l'aiuto concreto che ha ricevuto.

    Rispondi

    Report

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta