cerca

SALUTE E PAURE

Ragazza morta di meningite, scatta l'allarme a Milano

Una donna muore per meningite a Firenze

La paura è tanta, ma secondo Giorgio Ciconali, direttore dei servizi igiene dell'Ats di Milano città metropolitana, "non c'è alcun allarme meningite in città". La morte di Flavia Roncalli, la ragazza di 24 anni deceduta mercoledì all'ospedale Niguarda, ha comunque dato il via all'operazione prevenzione.

Ieri 120 persone sono state sottoposte a profilassi precauzionale. Anche perché Flavia, studentessa di Chimica della Statale di Milano, è la seconda ragazza a morire di meningite nel giro di 5 mesi. E c'è un elemento che lega i due casi. Entrambe, infatti, frequentavano lo stesso laboratorio universitario. Ma secondo gli esperti dell'ATS, non ci sarebbe alcun nesso (anche se si stanno comunque analizzando i campioni di meningite delle due giovani).

"È ovvia la preoccupazione nelle persone quando il decesso avviene in una ragazza di 24 anni - commenta Ciconali -, e pochi mesi dopo che un'altra ragazza, che lavorava nello stesso laboratorio dell'Università Statale di Milano, era deceduta per la stessa causa. Ma si tratta di un fatto abbastanza eccezionale, che ha stupito anche noi: al momento, comunque, non ci sono elementi per legare i due casi".

"La dose di antibiotico che stiamo somministrando con la profilassi - prosegue - è sufficiente per chiudere il discorso e bonificare la gola dall'eventuale presenza del batterio. Per essere esposti al contagio bisogna avere avuto dei contatti prolungati e stretti con chi si è ammalato. Non basta aver frequentato la stessa stanza dove ha soggiornato ma bisogna averci parlato viso a viso o quasi".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni