cerca

INTERROGATORI IN PROCURA

L'inchiesta sui rifiuti: Muraro, Raggi e le "soffiate" all'Ama

L'inchiesta sui rifiuti: Muraro, Raggi e le "soffiate" all'Ama

Il sindaco Raggi e l'assessore Muraro

Nei verbali dell'inchiesta sullo smaltimento dei rifiuti e quindi sull'attività svolta dall'assessore all'Ambiente di Roma Capitale, Paola Muraro, finisce anche il sindaco Virginia Raggi. Durante gli interrogatori, infatti, l'ex assessore al Bilancio Marcello Minenna e l'ex capo di gabinetto Carla Raineri, tutti e due dimissionari, assieme all'ex ad di Ama Alessandro Solidoro e il direttore generale Stefano Bina, avrebbero gettato ombre sui rapporti con la Municipalizzata e sulle nomine. Sarebbero perciò al vaglio degli inquirenti documenti personali e relazioni pubbliche per individuare eventuali abusi d'ufficio. In particolare, nel mirino degli investigatori ci sarebbero alcuni verbali segreti che, secondo gli interrogati, sarebbero stati trasmessi «in tempo reale» a persone vicine a Cerroni nell’Ama "in modo da favorire le aziende" del patron delle discariche. Sul fronte delle nomine, invece, si sta indagando sul trasferimento di Marra a responsabile del Personale al posto di Laura Benente. 

Già indagata a Roma per violazione delle norme sullo smaltimento dei rifiuti, l'assessore Muraro potrebbe essere convocata a Palazzo di Giustizia entro Natale. È questa la previsione che si fa negli uffici giudiziari di piazzale Clodio dove nell'imminenza della convocazione dell'assessore i pubblici ministeri hanno chiesto al gip di prorogare di sei mesi i termini dell'indagine per proseguire gli accertamenti. Le contestazioni mosse alla Muraro si riferiscono a fatti che risalgono al periodo in cui era consulente esterna dell'Ama. La violazione contestata è quella prevista dal quarto comma dell'articolo 256 del Codice dell'ambiente violazione che si può estinguere pagando una multa. La contestazione è quella di gestione rifiuti senza autorizzazione. Sulla Muraro la Procura ha aperto anche una seconda indagine per il reato di abuso d'ufficio e avviata alla fine della scorsa estate. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mario

    rossi

    08:08, 25 Novembre 2016

    Non sono soffiate.

    Per quanto sono pericolose, illegali e puzzolenti, invece che soffiate o spifferi, le chiamerei piu`......scuregge. E chi le fa, le fa !

    Rispondi

    Report

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce