cerca

L'INCHIESTA

Latina, l'interrogazione parlamentare del M5S sulla piscina che ha avviato le indagini

MoVimento 5 Stelle Arresti al comune di Latina, l'interrogazione parlamentare sulla piscina che ha avviato le indagini

Le presunte irregolarità attorno alla gestione della piscina comunale di Latina non sono certo una novità. Le opposizioni da tempo le denunciano sia con atti formali (mozione del gruppo Pd in consiglio comunale) sia attraverso le pagine dei giornali. Nel settembre del 2013 la vicenda approdò addirittura in Parlamento con un'interrogazione parlamentare firmata dai senatori del MoVimento 5 Stelle Giuseppe Vacciano, Ivana Simeoni, Francesco Molinari, Bartolomeo Pepe e Laura Bottici (alcuni di loro hanno poi lasciato il M5S per "migrare" altrove). Un testo che partendo dei legami tra la società che gestiva l'impianto e l'ex assessore allo Sport del comune, Silvano Spagnoli, puntava il dito contro il presunto danno erariale generato dalle scelte dell'amministrazione. 

E sarebbe stata proprio questa interrogazione ad attirare l'attenzione degli investigatori che, dopo un lavoro durato tre anni, sono arrivati alla conclusione odierna con 16 arresti e oltre 50 indagati.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500