cerca

Nuoro, 19enne ucciso a fucilate alla fermata del bus

L'agguato Orune. Caccia ai killer. Gli amici "Difese la fidanzata da alcuni giovani che l'avevano importunata"

Nuoro, 19enne ucciso a fucilate alla fermata del bus

E' stato ucciso con almeno tre fucilate che lo hanno raggiunto al volto e al fianco Gianluca Monni, il 19enne freddato a Orune, in provincia di Nuoro. Il giovane, incensurato, era alla fermata dell'autobus, in una via centrale del paese. Mentre, assieme ad alcuni compagni attendeva il pullman che lo avrebbe dovuto portare a Nuoro dove studiava, è stato avvicinato da due uomini col volto coperto che hanno esploso alcune fucilate contro di lui per poi fuggire a bordo di un'auto. Sul posto sono intervenuti alcuni volontari del 118 che hanno la sede vicino al luogo dell'omicidio ma per il giovane non c'era più niente da fare. Sono nel frattempo giunti i carabinieri della compagnia di Bitti e quelli del reparto operativo del comando provinciale di Nuoro.

 

Aveva difeso la fidanzata dai bulli. Secondo una delle testimonianze indirette raccolte dai carabinieri della compagnia di Bitti e del reparto operativo del Comando provinciale di Nuoro che indagano sull'omicidio il 19enne tempo fa avrebbe avuto un alterco con dei giovani del paese che avevano importunato la sua ragazza, anche lei studentessa.  "E' una delle voci che girano in paese", ammettono gli investigatori, senza però sbilanciarsi sulla attendibilità della pista: finora, del resto, nessuno ha detto qualcosa di preciso su luogo, tempi e circostanze del presunto litigio. Al momento, nessuna pista viene esclusa per quello che appare un delitto inspiegabile.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello