cerca

Uccide la cognata per il parcheggio

Un settantenne ha sparato con un fucile ai familiari per vecchi rancori sull'uso del piazzale davanti casa. Feriti il marito e i due figli della vittima

Antonino canale, un uomo di circa 70 anni, ha sparato diversi colpi di fucile  questa sera alle 19.50 circa a Reggio Calabria, in un vicolo di via Arangea, accanto a un notissimo bar della zona sud della città. Una donna, la cognata dell'uomo che ha sparato,  è morta per le ferite al collo. La vittima è Angela Arcudi di 55 anni, moglie del fratello di Canale. La donna non ce l'ha fatta, a nulla sono valsi i tentativi dei sanitari degli ospedali Riuniti, dove la donna era stata ricoverata insieme al marito e ai due figli maggiorenni, anch'essi feriti, subito dopo la sparatoria di via Arangea.

L'uomo, pare per vecchi rancori legati al parcheggio davanti casa, ha imbracciato un fucile da caccia e ha fatto fuoco per strada contro la cognata. In preda alla furia omicida l'uomo ha esploso diversi colpi di fucile, e addirittura a un certo punto è  rientrato in casa dove si è armato di un secondo fucile col quale ha continuato a far fuoco. Feriti anche  marito della donna, ossia il fratello dello stesso Antonio Canale, e i due figli della coppia, entrambi maggiorenni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma reagisce. Poi la rissa

Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi
De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera M5s Valeria Ciarambino