cerca

Papa, i giovani si fidano più di Francesco che della Chiesa

Solo la metà è credente ma per l’85% Bergoglio è vicino alla gente, per 91% ispira simpatia

Papa, i giovani si fidano più di Francesco che della Chiesa

Primo Angelus di Papa Francesco da Castel Gandolfo

Solo la metà dei giovani italiani che si dichiarano credenti (e sono il 55,9 per cento, mentre si dichiara non credente il 15,2) hanno fiducia nella Chiesa: 5 su 10 infatti la promuovono e si scende a 3 su 10 considerando anche i non credenti. Ben diverso è invece il voto attribuito a Papa Francesco, che per oltre il 70 per cento degli intervistati (un campione rappresentativo fra i 18 e i 29 anni), Papa Francesco è una persona di cui fidarsi, per l'85 per cento è vicino alla gente e per il 91 ispira simpatia. I dati sono stati diffusi dall'Istituto Toniolo, ente promotore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, che ha curato la rilevazione. Il Rapporto testimonia che oltre l'80 per cento dei giovani sia convinto che con Papa Francesco possa crescere la coerenza morale tra i comportamenti e i valori affermati (il 21,2 per cento e' "abbastanza d'accordo", il 29,1 lo è "molto", il 30,7 "moltissimo"). Riguardo ai temi sui quali i giovani percepiscono una maggiore attenzione del Papa, a colpirli maggiormente è si' la vita di preghiera (68 per cento) e le verita' professate dalla Chiesa (64 per cento di risposte positive), ma ancor piu' l'impegno verso gli ultimi e nei confronti delle questioni sociali (oltre l'85). Seguono, raccogliendo largo consenso, i temi della pace e del dialogo tra religioni (oltre l'80). Papa Francesco, inoltre, per circa l'83 per cento dei giovani e' capace allo stesso tempo sia di incarnare con autenticita' i valori cattolici sia di cogliere le novita' che arrivano dalla societa', un consenso tanto ampio da non essere confinato solo ai credenti. "In sintesi - spiega Alessandro Rosina, docente di Demografia Sociale all'Universita' Cattolica e tra i curatori dell'indagine - in un clima di generalizzata sfiducia verso tutte le istituzioni e la mancanza di figure credibili di riferimento per i giovani, Papa Francesco sembra aver fatto breccia nel cuore delle nuove generazioni. In coerenza con il nome che ha scelto, ad essere particolarmente apprezzato di lui e' l'essere percepito come piu' vicino alla gente che alle gerarchie, l'attenzione ai meno fortunati e il richiamo continuo oltre che ai valori, alla concretezza dei problemi sociali. Tutti aspetti che lo mettono direttamente in sintonia con i giovani, sia nel merito dei temi toccati che nel modo di trattarli e comunicarli". I dati dell'indagine dell'Istituto Toniolo su "Giovani e fede" confermano il trend di progressiva erosione del senso di appartenenza dei giovani italiani verso il credo cattolico. Lo stesso discorso vale per la fiducia che i giovani hanno verso il futuro e le istituzioni. I giovani, infatti, vivono con molta preoccupazione l'attuale periodo di crisi. Non solo per le difficolta' a realizzare i propri progetti di vita, ma anche per la mancanza di punti di riferimento. Forte e' soprattutto la sfiducia verso il quadro politico e le istituzioni, non considerate in sintonia con i cittadini e non all'altezza del proprio compito. Una caduta di credibilita' rispetto alla quale si salvano parzialmente solo l'Europa e la Presidenza della Repubblica, che pero' raccolgono comunque meno della meta' dei consensi tra i giovani. Proprio per questo appaiano particolarmente significativi i dati della nuova rilevazione di approfondimento sull'atteggiamento dei giovani verso papa Francesco effettuata dal Rapporto giovani. "I dati messi in rapporto con l'attuale considerazione che i giovani hanno delle istituzioni, compresa la Chiesa, indicano un grande investimento di fiducia", commenta Pierpaolo Triani, docente di Pedagogia dell'Universita' Cattolica, anche lui fra i curatori della ricerca. "I giovani intervistati - dice - vedono in Papa Francesco una persona capace di grande capacita' comunicativa, capace di mostrare vicinanza e di mettere in dialogo la Chiesa con i cambiamenti che stanno attraversando la societa'. Avvertono una vicinanza emotiva e una tensione morale verso la quale manifestano grandi attese soprattutto in ordine all'attenzione verso problemi sociali e verso l'esemplarita' dei comportamenti dei cristiani".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Maturità, Fedez: Cosa avresti scelto? "Non so, non l'ho fatta"

 Décolleté e micro-bikini Cristina Buccino sirena hot a Formentera
Il topless super sexy di Brittny Ward, la fidanzata del pilota Jenson Button
Nonnino di 80 anni in contromano in autostrada nel Genovese