cerca

Guerriglia contro la Tav, Alfano: lo Stato non si ferma

Dura reazione agli episodi di violenaza notturna nel cantiere. Il vicepremier: i lavori andranno avanti

Guerriglia contro la Tav, Alfano: lo Stato non si ferma

++ TAV: NO TAV OCCUPANO BINARI ROMA TERMINI ++

«Lo Stato non si ferma e non consente alcuna forma di intimidazione neanche di fronte ad attacchi di pura guerriglia come quelli avvenuti questa notte al cantiere Tav di Chiomonte». È immediata e durissima la reazione del ministro dell'Interno Angelino Alfano di fronte ai gravi episodi di violenza nel cantiere della Tav di Chiomonte. «Si tratta di episodi gravissimi che, per modalità e violenza, non possono definirsi manifestazioni di dissenso, ma sono dei veri e propri attacchi mirati alle Forze dell'ordine che sono al servizio dello Stato e che, anche questa notte, sono prontamente intervenute. Ringrazio, quindi -aggiunge Alfano- queste donne e questi uomini, impegnati ogni giorno per la sicurezza dei cittadini e del Paese ed esprimo vicinanza ai feriti, con l'augurio di una pronta guarigione».

Il bilancio della notte di tensione attorno al cantiere dela Tav è di nove attivisti No Tav fermati e 15 contusi tra le forze dell'ordine. La loro posizione è ora al vaglio delle autorità. Poco prima di mezzanotte un gruppo di manifestanti ha incendiato dei copertoni sull'autostrada A32, all'altezza della galleria Giaglione, che è stata chiusa in quel tratto per alcune ore. Intanto circa 250 attivisti, secondo quanto riferisce la Questura, divisi in piccoli gruppi ha iniziato un attacco in diversi punti intorno al cantiere della Maddalena di Chiomonte con razzi, bengala, bombe carta e pietre lanciati contro polizia e carabinieri che hanno risposto utilizzando idranti e lacrimogeni. Il tutto è durato circa un'ora e mezza. Durante la bonifica esterna al cantiere, effettuata al termine dei disordini, sono stati rinvenuti residui di molotov, grossi petardi, razzi da segnalazione, bulloni, fionde, mazze, un'ascia, maschere antigas, cappucci, caschi, sacchetti di pietre e scudi artigianali. «La risposta delle istituzioni all'inaccettabile attacco di questa notte contro la Tav sarà decisa e ferma come quella delle forze dell'ordine» ha detto il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi. «La Tav è un'opera strategica sia per l'Italia che per l'Europa e bisogna andare avanti velocemente per assicurarne la realizzazione. Faccio appello anche al governo affinché intervenga immediatamente, anche con leggi ad hoc, per impedire che gli agenti possano essere ancora vittime di questi vili e barbari agguati» afferma il vicepresidente dei senatori del Pdl, Giuseppe Esposito, vicepresidente del Copasir.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino

A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada
Matteo Salvini a Il Tempo: "Il campo di via Salone va eliminato"