cerca

Brescia, due bimbi carbonizzati. Il padre era stato denunciato per stalking

L’incendio divampato in un’abitazione di Ono San Pietro. Gravemente ferito il padre. L'ex moglie lo aveva denunciato dieci volte. L'avvocato della donna rivela che le disse: "Te li ammazzo". Si indaga per omicidio

Brescia, due bimbi carbonizzati. Il padre era stato denunciato per stalking

Brescia - Davide e Andrea, due fratelli di 9 e 13 anni sono morti carbonizzati in un incendio a Ono San Pietro, In Val Camonica, mentre il padre è rimasto gravemente ustionato. Il rogo si e' sviluppato in tarda mattinata in un appartamento di una palazzina di tre piani. L'uomo, 40 anni, e' stato ritrovato all'esterno dell'edificio.

A rendere ancora più inquietante quanto accaduto è la storia familiare che c'è dietro, fatta di continue minacce. Il padre era stato denunciato dieci volte per stalking dalla ex moglie. Tante sono le denunce che la madre dei piccoli Davide e Andrea ha presentato dal 2010 ad oggi. In una di queste, del 2 luglio 2012, come spiega l'avvocato della donna Pier Luigi Milani, lui disse: "Ammazzo te e tua madre. L'unico modo per farti del male... è che mi porto porto via i bambini 15 giorni e te li ammazzo".

La  procura di Brescia ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti. Per il pm Eliana Dolce, che di ritorno dal sopralluogo ha smentito la voce del rinvenimento nell'alloggio di una tanica di benzina, si tratta di un "atto dovuto". Il rogo, in base alle prime informazioni, sembra essersi sprigionato dalla cameretta dei bambini o vicino all'ingresso che separa la zona giorno dalla zona notte. Il resto della casa non sarebbe stato intaccato dalle fiamme.

 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello