cerca

Inchiesta Consorzio Mose, 14 arresti

L’operazione della Guardia di Finanza. In manette l’ex presidente e direttore Giovanni Mazzacurati

Inchiesta Consorzio Mose, 14 arresti

finanza

Quattordici arresti della Guardia di Finanza, cento persone indagate e oltre centoquaranta perquisizioni nell’ambito di un’inchiesta sul Consorzio Venezia Nuova, la società che si occupa del Mose. Fra le sette persone agli arresti domiciliari per il reato di turbata libertà degli incanti (turbativa d’asta) nell’indagine della Gdf che ha al centro il Consorzio Venezia Nuova, ci sono Giovanni Mazzacurati, ex presidente e direttore generale del consorzio, dimessosi lo scorso 28 giugno; Pio Savioli, consigliere del Consorzio Venezia Nuova; Federico Sutto, dipendente del Consorzio Venezia Nuova; Roberto Boscolo Anzoletti, rappresentante legale della Lavori Marittimi e Dragaggi Spa; Mario Boscolo Bacheto, amministratore di fatto della Cooperativa San Martino; Stefano Boscolo Bacheto, amministratore di fatto della Cooperativa San Martino; e Gianfranco Boscolo Contadin (detto Flavio), direttore tecnico della Nuova Co.ed.mar. Sono stati invece destinatari dell'obbligo di dimora Valentina Boscolo Zemello, rappresentante legale della Zeta Srl; Antonio Scuttari, rappresentante legale della Clodiense Opere Marittime; Carlo Tiozzo Brasiola, rappresentante legale della Somit Srl; Luciano Boscolo Cucco, rappresentante legale de La Dragaggi Srl; Dimitri Tiozzo, rappresentante legale della Tiozzo Gianfranco Srl; Juri Barbugian, rappresentante legale della Nautilus Srl; Erminio Boscolo Menela, rappresentante legale della Boscolo Sergio Menela e Figli Srl.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500