cerca

Crotone, poliziotto investito e ucciso da un pirata. Arrestato

L'agente era in sevizio sulla strada statale 107. L'uomo è stato rintracciato grazie al numero di targa. Positivo all'alcoltest

Un agente della polizia stradale è stato travolto e ucciso da un'auto pirata la scorsa notte intorno all'1.40 mentre era in servizio sulla strada statale 107, nel Comune di Crotone. La vittima, l'agente scelto della Polizia di Stato Massimo Impieri, in forza alla sezione polizia stradale di Crotone, è morta sul colpo. Grazie al numero di targa, i poliziotti sono riusciti a risalire al conducente della vettura, che non si era fermato a prestare soccorso: il test alcolimetrico a cui è stato sottoposto ha evidenziato un valore di 1,39 g/l, superiore ai limiti di legge. L'uomo è stato arrestato dagli agenti della Questura di Crotone per omicidio colposo, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza. La pattuglia, composta da Impieri, capopattuglia, e da un altro agente, era intervenuta sulla Strada Statale 107 al km 133 dove si era verificato un incidente con una sola autovettura coinvolta. Giunti sul posto, gli operatori hanno constatato la presenza di una macchina ferma in posizione pericolosa al centro della carreggiata e di altre auto di testimoni, non coinvolte nel sinistro. Gli agenti si sono perciò attivati per posizionare delle torce a vento al fine di segnalare la presenza del veicolo incidentato ma in quel momento è sopraggiunta a forte velocità una autovettura, con due persone a bordo, il cui conducente, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha investito l'agente scelto Impieri: il poliziotto, scagliato a notevole distanza dal punto d'impatto, è morto sul colpo. L'altro componente della pattuglia, rimasto illeso, è in stato di choc. È stato identificato anche il passeggero dell'autovettura investitrice.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta