cerca

Tredici arresti per gli incidenti dopo Lecce-Carpi

La Digos ha individuato i responsabili delle violenze grazie a mezzi tecnici e testimonianze. Eseguite anche 25 perquisizioni

Svolta nell’inchiesta sugli scontri che seguirono la finale dei play off di calcio tra Lecce e Carpi, persa dai salentini a vantaggio degli emiliani, promossi in serie B. La Polizia di Lecce sta eseguendo 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti soggetti ritenuti responsabili di violenze e minacce nei confronti delle Forze dell'ordine e degli steward in occasione dell'incontro di calcio del 16 giugno scorso. Gli agenti della Digos, con l'ausilio di mezzi tecnici, testimonianze e videoriprese, hanno individuato gli autori delle aggressioni e danneggiamenti avvenuti al termine della partita sia all'interno che all'esterno dello stadio «Via del Mare» ed hanno eseguito 25 perquisizioni. Tra i destinatari dei provvedimenti anche una persona residente a Palermo, autore tra l'altro dell'incendio di un'auto della Polizia, a conferma dello storico «gemellaggio» tra gli ultras locali e quelli rosanero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"