cerca

La Procura di Roma riapre le indagini sul ritrovamento di Moro

ROMA La Procura della Repubblica di Roma torna a occuparsi del caso Moro sulle base delle dichiarazioni che recentemente due artificieri, Vitantonio Raso e Giovanni Circhetta, hanno fatto circa l'or...

ROMA La Procura della Repubblica di Roma torna a occuparsi del caso Moro sulle base delle dichiarazioni che recentemente due artificieri, Vitantonio Raso e Giovanni Circhetta, hanno fatto circa l'ora del ritrovamento della Renault 4 all'interno della quale fu trovato il corpo dello statista il 9 maggio del 1978. Le indagini sono affidate al pubblico ministero Luca Palamara che già si è occupato del caso dopo che l'ex giudice istruttore Ferdinando Imposimato aveva presentato un esposto per sostenere, in sostanza, che lo statista poteva essere salvato. Secondo Raso, il ritrovamento del cadavere di Aldo Moro sarebbe avvenuto verso le 11, quando insieme con Circhetta si recò in via Caetani per ispezionare l'automobile, mentre la telefonata delle Br che annunciavano l'uccisione dello statista venne fatta alle 12.30. I due artificieri erano intervenuti per accertare se a bordo dell'auto fosse stato collocato qualche ordigno e se si trattasse di una trappola.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni