cerca

Venerdì l’enciclica di Papa Francesco «Lumen fidei»

È il documento scritto insieme al suo predecessore Benedetto XVI. Lunedì il Pontefice si recherà in visita a Lampedusa a pregare per gli immigrati morti e per incoraggiare i superstiti e gli abitanti dell’isola. Udienze sospese, il 15 agosto messa a Castel Gandolfo

Venerdì l’enciclica di Papa Francesco «Lumen fidei»

Castel Gandolfo, Papa Francesco incontra Benedetto

Giornate intense per Papa Francesco che lunedì prossimo si recherà in visita a Lampedusa. «Papa Francesco - fa sapere un comunicato della Sala Stampa vaticana - profondamente toccato dal recente naufragio di un’imbarcazione che trasportava migranti provenienti dall’Africa, ultimo di una serie di analoghe tragedie, intende pregare per coloro che hanno perso la vita in mare, visitare i superstiti e i profughi presenti, incoraggiare gli abitanti dell’isola e fare appello alla responsabilità di tutti affinché ci si prenda cura di questi fratelli e sorelle in estremo bisogno». Sarà una visita all’insegna della discrezione: «La visita durerà poche ore - ha spiegato il portavoce vaticano padre Lombardi - dalle 8 alle 13, e sarà discreta, semplice, con un seguito ridotto. Sono previsti tre momenti: un giro in barca per gettare una corona di fiori in mare (sarà accompagnato dai pescatori del posto con le loro imbarcazioni, ndc), a ricordo dei tanti migranti che hanno perso la vita nei naufragi, un incontro al porto con gli immigrati e poi la messa al campo sportivo». Papa Francesco aveva ricevuto nei giorni scorsi l'invito del parroco di Lampedusa don Stefano Nastasi. Il sindaco di Lampedusa Giusy Nicolini afferma che grazie alla visita del Papa per pregare per le vittime dell'immigrazione «finalmente su questo dramma dovrà aprire gli occhi non solo l'Europa ma il mondo intero». Il sindaco dice di aver appreso «con leggero stordimento ma con grande gioia» dell'arrivo del Papa: «È un dono bellissimo per noi perché non solo arriva qui per la prima volta ma compirà a Lampedusa il suo primo viaggio. Finalmente veniamo considerati l'inizio, non la fine d'Italia e d'Europa. Siamo l'isola da cui parte un messaggio grande».

Ma venerdì è in programma un altro appuntamento molto atteso, la presentazione della prima enciclica di Francesco, intitolata «Lumen fidei». Si tratta del documento del quale lo stesso Pontefice ha detto che è stata scritta «a quattro mani» con Benedetto XVI. Ad illustrarla alla stampa saranno il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione dei vescovi, l'arcivescovo Gerhard Ludwig Muller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, e l'arcivescovo Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Ad agosto sospese le udienze generali: il Papa si recherà una prima volta a Castel Gandolfo domenica 14 luglio per la recita dell’Angelus e vi tornerà il 15 agosto, solennità dell’Assunzione di Maria, quando celebrerà anche la Messa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni