cerca

Il Papa: "La guerra è il sucidio dell'umanità"

La preghiera globale di Francesco: da San Pietro collegato alle capitali del mondo. Durante l'Angelus il Santo Padre parla del conflitto siriano e chiede di "liberare gli ostaggi". Poi invita i fedeli a pregare per i militati "caduti e feriti" nelle missioni di pace, e per i loro famigliari

Il Papa: "La guerra è il sucidio dell'umanità"

La preghiera globale di papa Francesco

Per la prima volta una preghiera globale in ntutto il mondo. Un’ora di adorazione che si è celebrata contemporaneamente nelle cattedrali di tutte le diocesi del mondo ma anche in tantissime parrocchie. Tutti sincronizzati sulle 17 ora di Roma. Un appuntamento che ha concluso una settimana in cui Papa Francesco ha portato la Chiesa intera a «stringersi» intorno all’Eucarestia con gesti siginificativi: dalla Prima Comunione distribuita l’altra domenica ai bambini della parrocchia romana dei SS. Elisabetta e Zaccaria alla processione del Corpus Domini di giovedì fino all’evento di ieri pomeriggio, inserito nel calendario dell’Anno della Fede.
Un appuntamento, intitolato «Un solo Signore, una sola fede», in cui il Papa non ha pronunciato discorsi. Ha voluto che al centro dell’attenzione ci fosse il SS. Sacramento. E nelle due intenzioni di preghiera si può leggere il riferimento al comandamento dell’Amore, nella dimensione verso Dio, perché la Chiesa «raccolta nell’Adorazione» possa «presentarsi al mondo» senza macchia e senza ruga, e in quella verso il prossimo, raccogliendo in essa quanti soffrono per la violenza ma anche disoccupati, anziani, immigrati, senzatetto, carcerati, emarginati.Da quasi due mesi non si hanno notizie di Domenico Quirico, l'inviato della Stampa scomparso in Siria. Ieri l'appello delle figlie e oggi quello di Papa Francesco che, durante l'Angelus a piazza San Pietro, ha parlato del conflitto che, da 2 anni, porta "morte, distruzione, ingenti danni economici e ambientali" nel Paese.
"Sempre viva e sofferta - ha detto - è la mia preoccupazione per il persistere del conflitto che ormai da più di due anni infiamma la Siria e colpisce specialmente la popolazione inerme, che aspira ad una pace nella giustizia e nella comprensione. Questa tormentata situazione di guerra porta con sè tragiche conseguenze: morte, distruzione, ingenti danni economici e ambientali, come anche la piaga dei sequestri di persona. Nel deplorare questi fatti, desidero assicurare la mia preghiera e la mia solidarietà per le persone rapite e per i loro familiari, e faccio appello all'umanità dei sequestratori affinché liberino le vittime" (tra i rapiti in Siria anche due vescovi ortodossi ndr). La guerra e' il suicidio dell'umanita' perche' uccide il cuore e uccide l'amore". Sono le parole del Papa alla Messa celebrata stamani alla Domus Santa Marta per i parenti di militari italiani caduti nelle missioni di pace negli ultimi 4-5 anni, in particolare in Afghanistan, e per alcuni militari feriti nel corso delle stesse missioni. "Noi oggi - ha sottolineato Francesco - siamo venuti a pregare per i nostri morti, per i nostri feriti, per le vittime di quella pazzia che e' la guerra! E' il suicidio dell'umanita', perche' uccide il cuore, uccide proprio dove e' il messaggio del Signore: uccide l'amore! Perche' la guerra viene dall'odio, dall'invidia, dalla voglia di potere, anche, tante volte lo vediamo, da quell'affanno di piu' potere". Francesco, riferisce Radio Vaticana, ha commentato l'episodio evangelico del centurione che va da Gesu' a chiedere la guarigione del suo servo. "Il nostro Dio e' cosi' - ha spiegato - sente la preghiera di tutti, tutti non come se fossero anonimi, sente la preghiera "di tutti e di ciascuno". "Il nostro Dio e' il Dio del grande e il Dio del piccolo; il nostro Dio e' personale", ascolta tutti con il cuore e "ama con il cuore": Al termine della messa e' stata recitata la "Preghiera per l'Italia", composta dal Beato Giovanni Paolo II. Quindi Papa Francesco, dopo aver raccontato di aver celebrato una messa con dei "militari e con i parenti di alcuni caduti nelle missioni pace" nel tentativo "di promuovere la riconciliazione e la pace in Paesi in cui si sparge ancora tanto sangue fraterno in guerre che sono sempre una follia", ha chiesto ai fedeli presenti in piazza di pregare per "i caduti, i feriti e i loro familiari':  "Tutto si perde con la guerra. Tutto si guadagna con la pace".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Maturità, Fedez: Cosa avresti scelto? "Non so, non l'ho fatta"

 Décolleté e micro-bikini Cristina Buccino sirena hot a Formentera
Il topless super sexy di Brittny Ward, la fidanzata del pilota Jenson Button
Nonnino di 80 anni in contromano in autostrada nel Genovese