cerca

Dolce e Gabbana Il pm chiede 2 anni di carcere

ll pm Gaetano Ruta ha chiesto di condannare a 2 anni e 6 mesi Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I due stilisti sono imputati a Milano per dichiarazione infedele e omessa dichiarazione con altre 5...

ll pm Gaetano Ruta ha chiesto di condannare a 2 anni e 6 mesi Domenico Dolce e Stefano Gabbana. I due stilisti sono imputati a Milano per dichiarazione infedele e omessa dichiarazione con altre 5 persone. Per l'accusa, infatti, la casa di moda avrebbe evaso circa 1 miliardo di euro anche grazie ad alcune società con sede in Lussemburgo. Per l'accusa i due stilisti avrebbe evaso circa 400 milioni di euro ciascuno, a cui si aggiungono altri 200 milioni che sarebbero stati evasi attraverso la Gado, società con sede in Lussemburgo, controllata all'80% dalla D&G Srl. Il pm Gaetano Ruta in aula ha spiegato che la Gado è «una costruzione societaria assolutamente artefatta e funzionale soltanto alla commissione dell'evasione fiscale». «La tassazione in vigore in Lussemburgo ha consentito a Dolce e Gabbana di ottenere un notevole vantaggio sul piano fiscale - ha agginto - Dolce e Gabbana sono i due soggetti che hanno maggiormente beneficiato di questa operazione».

Per il pm Gaetano Ruta, Dolce e Gabbana «furono beneficiari dell'operazione di 'esterovestizionè attraverso la Gado, società lussemburghese, che in Lussemburgo aveva solo un piccolo ufficio in un palazzo, non c'era nessuna struttura perché l'attività vera era tutta in Italia». Proprio da questa operazione i due stilisti avrebbero ricavato «un indubbio vantaggio».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Strage Manchester, il momento dell'esplosione. I video amatoriali

Manchester, strage al concerto di Ariana Grande
Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"
Ratajkowski e Bella Hadid, il balletto lesbo fa impazzire il web