cerca

Lettere anonime e proiettili alla Boccassini

Il procuratore Bruti Liberati: crescendo di minacce per il magistrato che non fermeranno le indagini e l’attività della Procura

Lettere anonime e proiettili alla Boccassini

++ RUBY: VERSO RICHIESTA IMMEDIATO PER I DUE REATI ++

«Nelle ultime settimane sono pervenute in un crescendo numerose lettere anonime con gravi minacce nei confronti del procuratore aggiunto Boccassini e da ultimo, ieri, una lettera contenente due proiettili». Lo riferisce in una nota il capo della Procura di Milano, Edmondo Bruti Liberati, che aggiunge: «La Procura della Repubblica di Milano con tutti i suoi magistrati,adempie e continuerà ad adempiere con immutata serenità al compito di svolgere indagini e sostenere l'accusa in dibattimento nel più rigoroso rispetto delle regole e delle garanzie processuali, fedele al principio costituzionale della eguaglianza di tutti di fronte alla legge». Le lettere, alcune decine, contenenti insulti e minacce di morte, si sono intensificate dopo la sua requisitoria nel processo Ruby. Le missive saranno trasmesse al procuratore capo di Brescia, Fabio Salamone, che si occuperà delle indagini perché la persona offesa é un magistrato di Milano.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni