cerca

L’Esercito bonifica una bomba d’aereo di 250 chili

Gli artificieri intervenuti a Massa per l’ordigno risalente alla Seconda Guerra Mondiale. L’intervento è stato eseguito dai militari del 2° reggimento genio pontieri di Piacenza, che si è svolto in due fasi

L’Esercito bonifica una bomba d’aereo di 250 chili

BOMBA-C_WEB

Gli artificieri dell'Esercito sono intervenuti questa mattina, a Massa, per effettuare la bonifica di una bomba d'aereo di 250 chili, risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Per le operazioni di bonifica è stata sgomberata un'area di 500 metri di raggio dal punto di rinvenimento dell'ordigno e sono state evacuate oltre 200 persone.

L'intervento, eseguito dai militari del 2° reggimento genio pontieri di Piacenza, si è svolto in due fasi, nella prima, la più delicata, gli artificieri hanno estratto manualmente le due spolette, una anteriore e una posteriore. Nella seconda, l'ordigno è stato trasportato in una cava nella Provincia di Massa, dove è stata fatto brillare. Gli artificieri dell'Esercito, dal 2000 al 2012, hanno effettuato circa 35.000 interventi di bonifica di residuati bellici sul territorio nazionale. L'Esercito è l'unica Forza Armata preposta alla formazione degli artificieri di tutte le forze di polizia, forze armate e corpi dello stato. Per le capacità tecniche del personale e dei mezzi in dotazione, l'Esercito fornisce quotidianamente il proprio contributo per interventi di pubblica utilità e per la tutela dell'ambiente. Nel 2012, i nuclei EOD (Explosive Ordnance Disposal) dei reparti genio dell'Esercito hanno eseguito circa 2400 interventi specialistici (34.907 dal 2000 al 2012) per la bonifica di ordigni esplosivi.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni