cerca

Palermo, bimbo ferito dal padre sì a espianto organi

Il piccolo colpito dal padre poliziotto che poi si è tolto la vita era stato operato d’urgenza. Da stamane in morte celebrale la mamma ha dato il consenso al prelievo degli organi

Palermo, bimbo ferito dal padre sì a espianto organi

POLIZIOTTO-C_WEB

Saranno prelevati gli organi del bambino da stamattina in stato di morte cerebrale all'ospedale Civico di Palermo. Il consenso all'espianto è stato dato dalla madre del piccolo, raggiunto alla testa da un colpo di pistola esploso dal padre poliziotto che poi si è suicidato. La scelta è maturata dopo i colloqui di queste ore con i medici e gli operatori sanitari dell'Unità operativa di Seconda Rianimazione, diretta da Romano Tetamo. Il prelievo sarà seguito dall'equipe della Seconda Rianimazione, e inizierà nel pomeriggio. Le varie fasi che porteranno al trapianto degli organi saranno coordinate dal Crt, il centro di riferimento regionale per i Trapianti.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Diletta Leotta come non l'avete mai vista 

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi
Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"