cerca

Ragazza scomparsa a Sora, uomo confessa l'omicidio

L’avrebbe gettata un anno fa nelle acque del fiume Liri. I vigili del fuoco scandagliano il fondale per cercare il corpo

Ragazza scomparsa a Sora, uomo confessa l'omicidio

FROSINONEUCCISA-C_WEB

Avrebbe raccontato di aver gettato il corpo di Samanta Fava, 35enne di Sora, nel fiume Liri, dopo che la stessa sarebbe deceduta a seguito di un malore. Da questa mattina i sommozzatori dei vigili del fuoco stanno scandagliando il tratto di fiume indicato da un uomo del quale non sono state fornite le generalità e residente a Sora (Frosinone). I sommozzatori stanno anche scandagliando la diga situata a valle del fiume e che potrebbe nascondere, tra la melma e le griglie, i probabili resti della ragazza.

La scomparsa di Samanta Fava risale a un anno e mezzo fa quando i familiari denunciarono che la giovane era introvabile. Le indagini della polizia sono state coordinate dal sostituto procuratore di Cassino, Alfredo Mattei. Allo stesso magistrato l’uomo ieri avrebbe raccontato della fine in tragedia di quella che doveva essere una serata tra amici. Quanto riferiscono è ancora in fase di riscontro soprattutto perché manca il corpo della vittima. Al momento i vigili del fuoco che si stanno immergendo nelle acque torbide del fiume Liri non hanno trovato traccia della ragazza.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500