cerca

«Così ho soccorso un sottufficiale»

«Ho soccorso un sottufficiale della Guardia Costiera, il primo ad essere stato recuperato. Si trovava dove ora ci sono i resti della torre, sulle macerie, ma era bagnato, quindi credo sia stato...

«Così ho soccorso un sottufficiale»

A-_WEB

«Ho soccorso un sottufficiale della Guardia Costiera, il primo ad essere stato recuperato. Si trovava dove ora ci sono i resti della torre, sulle macerie, ma era bagnato, quindi credo sia stato scaraventato in acqua. Era cosciente, ma non ricordava molto dell'accaduto. Credo fosse all'interno dell'ascensore al momento dell'impatto. L'ho tratto a bordo e poi l'ho trasbordato sulla motovedetta della Guardia Costiera». E' la testimonianza di Paolo, un pilotino del porto di Genova, sull'incidente della Jolly Nero al molo Giano con il crollo della torre di controllo della Guardia Costiera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni