cerca

Uomo simbolo degli esuli e allegro come i suoi abiti

In tanti hanno voluto ricordare Missoni. «Con Ottavio Missoni scompare un protagonista vero del made in Italy nel mondo, ma anche un simbolo del dramma vissuto dagli esuli dalmati - ha detto Maurizio...

In tanti hanno voluto ricordare Missoni. «Con Ottavio Missoni scompare un protagonista vero del made in Italy nel mondo, ma anche un simbolo del dramma vissuto dagli esuli dalmati - ha detto Maurizio Gasparri, vicepresidente Pdl del Senato - Nel suo modo di essere artista ed imprenditore ha riflesso la voglia di riscatto di tutta una comunità fortemente italiana. Un testimone importante di vicende dolorose della nostra storia che non possiamo dimenticare». «Mi piace pensare a Missoni parafrasando una canzone di Mina, "colori, colori, colori". L'arcobaleno che usciva dalle sue creazioni ci hanno regalato l'immagine di un uomo allegro che ha saputo portare la sua moda a livelli mondiali», ha detto il sindaco di Milano, mentre il Milan, di cui Ottavio era grande tifoso, ha espresso alla famiglia il suo calore e la commozione. «Milano e la Lombardia, sua patria d'adozione, hanno perso un grande e positivo esempio di imprenditorialità», il commento del presidente della Camera di Commercio di Milano Carlo Sangalli. E il governatore della Lombardia, Maroni: «Un uomo di genio e grande umanità che la Lombardia onorerà degnamente».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni