cerca

«Chi si lamenta non è buon cristiano»

A luglio Francesco in Brasile per la Gmg. A Rio visiterà la favela di Varginha

«Chi si lamenta non è buon cristiano»

A-_WEB

Con il solito stile semplice e incisivo, Papa Francesco ha trasmesso ieri due messaggi molto concreti spronando i cristiani a non essere mediocri e a non lamentarsi di fronte alle difficoltà. Commentando la persecuzione sopportata da Paolo e Sila a Filippi, il Pontefice nell’omelia a S. Marta ha affermato che «quando vengono le difficoltà, anche arrivano tante tentazioni. Per esempio il lamento. E un cristiano che continuamente si lamenta, tralascia di essere un buon cristiano: è il signore o la signora lamentela, no? Perché sempre si lamenta di tutto, no?». Un comportamento contrario a quello di Cristo: «Il silenzio nel sopportare, il silenzio nella pazienza. Quel silenzio di Gesù: Gesù nella sua Passione non ha parlato di più, soltanto due o tre parole necessarie... Ma anche non è un silenzio triste: il silenzio del sopportare la Croce non è un silenzio triste. È doloroso, tante volte molto doloroso, ma non è triste. Il cuore è in pace». Una pazienza che «rinnova la nostra giovinezza e ci fa più giovani». Il Papa ha poi lanciato un nuovo tweet: «Non accontentatevi di una vita cristiana mediocre; camminate con decisione verso la santità». Un obiettivo alto ma alla portata di tutti. «A questo ci invita il Signore - ha detto ancora a S. Marta - a questa rinnovata giovinezza pasquale per il cammino dell’amore, della pazienza, del sopportare le tribolazioni e anche, mi permetto di dire, di sopportarci l’uno l’altro. Perché questo dobbiamo farlo anche con carità e con amore, perché se io devo sopportare te, sono sicuro che tu sopporti me e così andiamo avanti nel cammino della strada di Gesù».

Intanto si avvicina il primo viaggio apostolico del nuovo Pontefice. Ieri la sala stampa vaticana ha ufficializzato che Francesco presenzierà la Giornata mondiale della Gioventù a Rio. Il Papa partirà il 22 luglio all 8.45 da Ciampino dove rientrerà la mattina di lunedì 29. La prima tappa in Brasile sarà il santuario mariano di Aparecida mentre giovedì 25 Francesco visiterà la favela di Varginha a nord di Rio. Venerdì incontrerà alcuni detenuti e presiederà la Via Crucis con i giovani a Copacabana. Sabato sera la grande veglia nel Campus Fidei a Guaratiba dove domenica mattina celebrerà la Messa conclusiva.

Ieri è stata anche presentata la riproduzione della Bolla con la quale Giovanni XXIII indisse il 25 dicembre 1961 il Concilio ecumenico Vaticano II. La «Humanae Salutis» viene pubblicata dall'Archivio Segreto Vaticano, edita dalla Scrinium di Venezia in duplice versione: una da collezione, con tiratura limitata a 410 esemplari numerati e certificati, al prezzo di 4.900 euro; un'altra di divulgazione, in cinque lingue - italiano, inglese, tedesco, spagnolo e portoghese - al prezzo più «abbordabile» di 890 euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500