cerca

«Un agguato utile al governo Letta» Scoppia la bufera

«Questo attentato è stato utile a un certo tipo di azione politica: dare al governo Letta una maggioranza solida. E cercando di far passare per scontata anche la ricomposizione almeno sulla carta del...

«Questo attentato è stato utile a un certo tipo di azione politica: dare al governo Letta una maggioranza solida. E cercando di far passare per scontata anche la ricomposizione almeno sulla carta del Pd». Le affermazioni di Paolo Becchi, ideologo di riferimento del Movimento 5 Stelle, hanno sollevato un autentico polverone. Quei 101 parlamentari che avevano impallinato Romano Prodi ora dove sono? Dopo la sparatoria si sono ricompattati. È un dato di fatto, è oggettivo».

Numerose le reazioni. Rttore Rosato (Pd): «Siamo alla follia. Sconcertante vedere a che punto può arrivare l’assurdità a cui si lascia andare Becchi presentato addirittura come ideologo del Movimento 5 Stelle».

Maurizio Gasparri (Pdl): «Una provocazione. È sconcertante». Marco Minniti (Pd): «L’idea di utilizzare ai fini di battaglia politica avvenimenti drammatici come la sparatoria a Palazzo Chigi è assolutamente intollerabile». I grillini si dissociano: «Becchi non è il nostro ideologo». E lui si giustifica: «Vittima di una trappola. Mai più in tv».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incidente in fabbrica, un fiume di succo di frutta invade la città

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi