cerca

No alla perizia psichiatrica su Luigi Preiti

La Procura di Roma non è intenzionata a chiedere gli essami psichiatrici sull’attentatore di piazza Colonna che ha ferito due carabinieri. Previsto per domani l’interrogatorio di garanzia dell’indagato

No alla perizia psichiatrica su Luigi Preiti

CALABRESE-C_WEB

Roma - La Procura di Roma non è intenzionata a chidere la perizia psichiatrica per Luigi Preiti, il 49enne che ieri ha sparato ferendo due carabinieri davanti Palazzo Chigi. Dai primi accertami gli inquirenti infatti sono convinti che Preiti abbia agito nel pieno delle sue capacità. Il procuratore aggiunto Pier Filippo Laviani e il sostituto Antonella Nespola stanno scrivendo la richiesta di convalida del fermo nei confronti dell'uomo per i reati di tentato omicidio, porto e detenzione d'arma e munizioni ma non è escluso che possano essere contestate anche alcune aggravanti tra cui quella di aver commesso il fatto contro un pubblico ufficiale o una persona incaricata di pubblico servizio. L'interrogatorio di garanzia e l'udienza di convalida davanti al gip dovrebbero tenersi già domani.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera grillina

Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye
L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"