cerca

Bergoglio telefona al parroco

Squilla il telefono e inaspettatamente, dall’altro capo della cornetta, è Papa Francesco. È la sorpresa che ha ricevuto don Cesar Alejandro Pulchinotta, parroco argentino della parrocchia di Cristo...

Squilla il telefono e inaspettatamente, dall’altro capo della cornetta, è Papa Francesco. È la sorpresa che ha ricevuto don Cesar Alejandro Pulchinotta, parroco argentino della parrocchia di Cristo Re a Montorio Romano, nella Sabina. «Il telefono ha suonato, ho visto sul display la scritta «numero privato», ho detto «Pronto, chi è?» e mi ha risposto «Sono Papa Francisco» - riferisce don Cesar alla Radio Vaticana - «Sulle prime, sono rimasto un pò bloccato dalla sorpresa, non me l’aspettavo». Il Papa ha spiegato al parroco che chiamava per ringraziarlo di aver ricevuto un suo libro su un prete del secolo scorso. «Gli ho detto che era un grande onore che mi chiamasse al telefono. E allora mi ha risposto: «Mi sembra soltanto semplice buona educazione: mi hai regalato il tuo libro e io ti ringrazio. In realtà è scontato fra due persone che uno fa un dono e l'altro ringrazia. La cosa che però non è scontata è chi lo fa: io sono un semplice prete di campagna e lui è il Papa, c'è una bella differenza fra lui e me, una distanza che lui ha accorciato con semplicità, stabilendo anche una relazione di fratellanza».

«Il gesto spontaneo del Papa significa che è un pastore realmente al servizio del popolo, che cammina insieme a noi. Sentire la sua voce per telefono fa bene, fa sentire la voce del pastore vicino a noi».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada

Opinioni