cerca

Raffica di arresti per scommesse on line truccate

Vasta indagine dei carabinieri del Ros. Coinvolte decine di persone legate al clan dei Casalesi. Sequestrati beni per oltre 3 milioni di euro

I carabinieri del Ros hanno eseguito decine di arresti nel napoletano e nel casertano, in Calabria, Puglia e Sicilia per concorso esterno in associazione mafiosa con il clan dei Casalesi e associazione per delinquere finalizzata all'esercizio abusivo di attività di gioco e scommesse. L'indagine è stata coordinata dai pm della Direzione distrettuale antimafia. Le indagini hanno svelato un sistema che consentiva all'organizzazione criminale di raccogliere scommesse su incontri di calcio utilizzando piattaforme informatiche illegali on line, mutuate da quelle attive nei concessionari autorizzati dall'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato. Gli investigatori hanno documentato la manipolazione della visualizzazione di alcuni eventi sportivi sulle piattaforme illegali per orientare in modo fraudolento le vincite ai danni di ignari scommettitori. Coinvolti nell’inchiesta anche diversi informatici. I carabinieri hanno eseguito dei sequestri di beni per oltre 3 milioni di euro.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni