cerca

La burocrazia è la minaccia più grande per Pompei

POMPEI È sicuramente uno dei simboli dell’Italia nel mondo, dei suoi tesori archeologici inestimabili ma anche dell’incapacità cronica di saperli gestire, tutelare e valorizzare. Se n’è accorto anche...

POMPEI È sicuramente uno dei simboli dell’Italia nel mondo, dei suoi tesori archeologici inestimabili ma anche dell’incapacità cronica di saperli gestire, tutelare e valorizzare. Se n’è accorto anche il New York Times secondo cui la burocrazia italiana è la «minaccia più grande» affrontata da Pompei dai giorni della sua distruzione nell'anno 79. In una corrispondenza il quotidiano americano dà conto delle tante vicissitudini del sito archeologico e di come il programma di aiuti finanziato dall'Unione europea per invertire il «declino» di Pompei, dopo il fallimento di piani analoghi, sia messo a rischio dalle possibili infiltrazioni camorristiche o dagli appalti truccati e quindi dalle conseguenti indagini delle autorità. Tra le tante voci ascoltate dal Nyt, quella del giornalista del Corriere della Sera Sergio Rizzo, per il quale «Pompei è una metafora appropriata di questo Paese. È un luogo bello e meraviglioso che qualsiasi Paese vorrebbe avere, ma rivela anche il caos italiano».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce