cerca

In due terzi del mondo non c’è libertà religiosa

ROMA «Il 65% della popolazione del mondo vive in Paesi dove c’è una restrizione della libertà religiosa». Lo ha denunciato il cardinale Gianfranco Ravasi nel suo messaggio al convegno TEDx...

ROMA «Il 65% della popolazione del mondo vive in Paesi dove c’è una restrizione della libertà religiosa». Lo ha denunciato il cardinale Gianfranco Ravasi nel suo messaggio al convegno TEDx (Technology, Entertainment, Design) patrocinato dal suo dicastero, il Pontificio Consiglio per la Cultura, ed incentrato quest'anno sul tema «La libertà religiosa oggi». Alla conferenza TEDx, ospitata per la prima volta in Vaticano, partecipano, tra gli altri, rappresentanti del mondo della cultura, della scienza, della musica e dello sport. «Ci sono Paesi - ricorda il porporato - in cui si assiste a delle vere e proprie persecuzioni, ma anche nelle società più democratiche si assiste a restrizioni della libertà religiosa, quando per esempio i medici sono forzati a praticare l'aborto». Intanto ieri mattina Papa Francesco nella sua omelia a S. Marta ha spiegato che alla richiesta di conversione che arriva da Cristo si risponde con l’umiltà del cuore, come S. Paolo mentre invece «i dottori rispondono solo con la testa. Sono i grandi ideologi. E quando entra l’ideologia, nella Chiesa, quando entra l’ideologia nell’intelligenza del Vangelo, non si capisce nulla». Sono quelli, ha detto il Papa, che camminano solo «sulla strada del dovere», moralisti che pretendono di realizzare del Vangelo solo quello che capiscono con la testa. E sulla strada del dovere, caricano tutto sulle spalle dei fedeli. Gli ideologi falsificano il Vangelo. Questi ideologi, l’abbiamo visto nella storia della Chiesa, finiscono per essere intellettuali senza talento, eticisti senza bontà».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni