cerca

Cosco: «Ho ucciso Lea in un raptus»

Un delitto di impeto, un raptus e non un omicidio premeditato e imposto dalle leggi della ’ndrangheta. Questo è stato l’omicidio di Lea Garofalo, la testimone di giustizia sequestrata e uccisa nel...

Un delitto di impeto, un raptus e non un omicidio premeditato e imposto dalle leggi della ’ndrangheta. Questo è stato l’omicidio di Lea Garofalo, la testimone di giustizia sequestrata e uccisa nel novembre del 2009 a Milano, nel racconto del suo ex marito Carlo Cosco, già condannato all’ergastolo in primo grado e che ieri, durante un’udienza del processo d’appello, ha voluto raccontare la sua versione dei fatti.

«Non volevo uccidere la madre di mia figlia Denise», ha ripetuto più volte Cosco, che ha ricostruito quanto accadde la sera del 24 novembre 2009 quando, stando al suo racconto, si trovò con Carmine Venturino e Lea Garofalo nell’abitazione di un loro amico, Massimo Floreale. «Volevo fare vedere quella casa a Lea perché poi a Natale volevo fare una sorpresa e portarci mia figlia Denise. Le ho mostrato il bagno e le stanze e, mentre ho detto a Venturino di fare un caffè, non so cosa è successo... Lea mi ha detto delle brutte parole e che non mi avrebbe più fatto vedere Denise e non ci ho visto più... L’ho presa a pugni e buttata per terra con la testa...». Sempre stando al racconto di Cosco, Venturino gli avrebbe detto «cosa stai facendo, l’ammazzi?». «È successo quello che non doveva succedere, allora ho preso un lenzuolo nell’armadio - ha proseguito Cosco - e ce l’ho messa dentro, con gli stracci ho raccolto il sangue, ho preso i due telefoni di Lea dalla borsa».

«Venturino era completamente morto, gli ho dovuto buttare dell’acqua addosso perché non si riprendeva... poi gli ho detto di chiamare Rosario Curcio e farsi dare una mano per fare sparire il corpo».Dopo la nuova versione sul delitto di sua madre, Denise Garofalo «vuole sapere la verità, sapere come è stata uccisa» Lea Garofalo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni