cerca

A Capri mappatura del Dna dei cani sporcaccioni

Iscrizione all’anagrafe e "schedatura" per i quattrozampe dell’isola azzurra. Così il sindaco spera di affrontare il problema della pulizia delle strade. Ai turisti con cani al seguito niente «mappa» ma paletta e sacchetto.

A Capri mappatura del Dna dei cani sporcaccioni

CAPRI-C_WEB

Napoli - Iscrizione all'anagrafe e mappatura del dna per i cani di Capri. È così che il Comune caprese intende combattere la presenza di escrementi canini nelle strade, un colpo per il decoro dell'isola azzurra. «Abbiamo cominciato da un mese», spiega all'Adnkronos il sindaco di Capri Ciro Lembo che aveva annunciato già un anno fa l'intenzione di affrontare il problema degli escrementi di cani in strada con la mappatura del dna.

«Con la Asl - aggiunge - siamo già arrivati a 150 cani». Sotto osservazione non solo i cani che vivono a Capri e Anacapri, ma anche quelli che i turisti porteranno con sè sull'isola. Per loro non ci saranno mappature o iscrizioni all'anagrafe, ma a Marina Grande i vigili urbani forniranno kit con paletta e sacchetto per i padroni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La vittoria de Il Tempo
Carlotta ha il suo comunicatore

Acrobazie e show, gli Harlem Globetrotters a Il Tempo
Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile