cerca

Adescava minori su Facebook e li faceva prostituire. In cella

Arrestato in provincia di Cagliari un uomo di 45 anni. I carabinieri: è violento e irascibile

Adescava minori su Facebook e li faceva prostituire. In cella

FACE-C_WEB

Adescava su Facebook ragazzine minorenni della quali abusava per poi avviarle alla prostituzione. Con questa accusa, Vito Sodi, 45 anni di Monastir (Cagliari), con precedenti, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Dolianova. Le indagini sono iniziate nel novembre del 2011, dopo alcune telefonate anonime, e hanno registrato una decisiva svolta quando l'uomo, che aveva subito un danneggiamento in casa, aveva mostrato ai militari le immagini delle telecamere di sorveglianza dove compariva lui che rientrava a casa in compagnia di una ragazzina. Gli inquirenti, con la collaborazione dei servizi sociali, hanno così rintracciato le presunte vittime delle violenze sessuali e hanno ricostruito una serie di episodi che vedevano protagonista l'arrestato. I carabinieri hanno anche accertato che l'uomo, dal «carattere estremamente irascibile e violento», aveva abusato di diversi adolescenti, anche maschi, minacciandoli poi di morte se lo avessero denunciato. Approfittando dello stato di sottomissione delle ragazzine, sempre da quanto risulta nelle indagini, l'uomo le accompagnava in alcuni locali notturni dell'hinterland cagliaritano dove venivano costrette a prostituirsi. Lo scorso febbraio i carabinieri avevano arrestato anche il figlio ventenne di Sodi, Simone, con l'accusa di violenza sessuale, minacce, percosse e lesioni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino

A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada
Matteo Salvini a Il Tempo: "Il campo di via Salone va eliminato"