cerca

«Chiesa domestica» accolta a braccia aperte

Chi ha figli piccoli e va regolarmente a Messa la domenica sa bene cosa significa tenerli buoni. Figuriamoci se una celebrazione è presieduta dal Papa e dura qualche ora, preparativi compresi....

«Chiesa domestica» accolta a braccia aperte

B__WEB

Chi ha figli piccoli e va regolarmente a Messa la domenica sa bene cosa significa tenerli buoni. Figuriamoci se una celebrazione è presieduta dal Papa e dura qualche ora, preparativi compresi. Eppure la famiglia di Marco e Monica Curzi c’è riuscita.

Una bella impresa ma ne valeva la pena, visto che sono stati loro, insieme ai figli Francesco, Marta, Alessandro e Paolo a rendere l’atto di obbedienza a nome delle famiglie romane a Papa Francesco.

«In effetti con un po’ di fatica ma ce l’abbiamo fatta - dice ridendo Monica, raggiunta al telefono dopo il ritorno a casa e aver messo a tavola la famiglia per la cena - È stata una gioia incredibile. Il Papa ha una potenza spirituale unica, nella sua semplicità ti tocca direttamente. Sembra - spiega - che dica parole proprio per te, per quello che vivi».

Come vi ha accolto? «Ha aperto le braccia e ha esclamato "Ecco la Chiesa domestica", quasi a significare che oggi, accanto a quella ecclesiastica, c’era quella quotidiana, della casa. Poi ci ha detto che la famiglia è il fondamento della Chiesa, che c’è tanto da lavorare ma che ce la faremo».

Monica rivela anche un piccolo aneddoto: «C’è stato un fatto divertente. Oggi (ieri, ndc) Alessandro festeggia il suo nono compleanno. L’abbiamo detto al Papa che gli ha chiesto quanti anni compiva e poi ha fatto il gesto del pollice alzato, lo ha incoraggiato ad andare avanti, con un grande calore umano, davvero come una nonno».

Ma Monica e Marco sono rimasti colpiti anche dalle parole del Papa all’omelia: «Penso che ci abbia "rivelato" i due segreti per essere fedeli al progetto di famiglia - racconta Monica - Saper perdonare e avere tanta pazienza: penso che sia ciò di cui c’è davvero bisogno in ogni famiglia. Sembravano parole dette apposta per noi ma poi - conclude - ognuno le sente dirette a se stesso ed è la grande forza di Papa Francesco».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"

Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram
Aurora Ramazzotti studentessa modello. Il video fa impazzire i fan