cerca

«Governo e Parlamento facciano valere la vostra innocenza»

«È impossibile che il futuro governo, il Parlamento, il Paese tutto non siano in grado di far valere le ragioni della vostra innocenza, quelle del diritto internazionale e la credibilità dell'Italia...

«È impossibile che il futuro governo, il Parlamento, il Paese tutto non siano in grado di far valere le ragioni della vostra innocenza, quelle del diritto internazionale e la credibilità dell'Italia nel mondo».

È quanto scrive il Cocer della Marina militare nella lettera indirizzata ai due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che attualmente si trovano sotto processo in India dove sono rientrati volutamente nei giorni scorsi.

«Nei giorni scorsi abbiamo personalmente assistito alle sedute della Camera dei Deputati sulla triste vicenda che vi vede coinvolti - scrive il Cocer - Avremmo voluto che l'unità e la coesione che avete richiesto fosse stata ascoltata; avremmo voluto che la politica avesse espresso idee concrete su come risolvere rapidamente la vostra situazione; avremmo voluto che dai banchi del Parlamento fossero risuonate chiare e forti parole di rassicurazione a tutela di tutti i colleghi che operano al servizio della Patria; avremmo voluto che i vostri familiari non fossero rimasti così preoccupati e delusi; avremmo voluto che avessero sentito a chiare parole che il vostro destino è in mani sicure di persone ragionevoli e capaci di coinvolgere anche la politica internazionale. Tutto ciò non è stato ma, ne siamo certi, sarà».

Per il Cocer della Marina, infatti, «è impossibile che il futuro governo, il Parlamento, il Paese tutto non siano in grado di far valere le ragioni della vostra innocenza, quelle del diritto internazionale e la credibilità dell'Italia nel mondo. State comunque sereni: noi tutti faremo ogni possibile azione affinchè non si spengano i riflettori sulla vostra vicenda e che la stessa giunga a buon fine. Sappiate - conclude la lettera ai due marò - che, se sarà necessario, faremo appello al Presidente della Repubblica, capo supremo delle forze armate».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

La paura dei turisti "prigionieri" sul London Eye durante l'attacco VIDEO

L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"
Occhiali scuri e cappellino, così rapinava i negozi a Roma
San Severo, spari contro le auto della polizia inviate per l'emergenza criminalità