cerca

«State in confessionale La gente farà la fila»

La Radio Vaticana ha «svelato» i dettagli del pranzo di giovedì a cui ha preso parte Papa Francesco in casa del sostituto alla Segreteria di Stato, mons. Becciu, insieme a quattro parroci, al...

La Radio Vaticana ha «svelato» i dettagli del pranzo di giovedì a cui ha preso parte Papa Francesco in casa del sostituto alla Segreteria di Stato, mons. Becciu, insieme a quattro parroci, al direttore della Caritas diocesana e a due salesiani. «Credo che il Papa non volesse me come persona - ha raccontato mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas – ma tramite me incontrare i poveri di Roma. L'ascolto di Papa Francesco è straordinario. Ti mette a tuo agio e ti fa sentire ascoltato profondamente. Non è uno che ti ascolta pensando a quello che deve dirti dopo. È un ascolto profondo, empatico, ricco. Durante il pranzo, nella semplicità, scherzava, ascoltava, rifletteva, ci dava prospettive. Al parroco di San Giacomo al Corso, nel centro di Roma, ed a tutti noi, ha detto: Lasciate le porte delle chiese aperte. La gente allora entrerà. Lasciate una luce accesa sul confessionale con la vostra presenza. Vedrete che si farà la fila - ha continuato Feroci - Una bella dritta per il nostro servizio. C’è nel Papa questa fiducia, questa certezza, del bisogno della gente di Dio. E dobbiamo essere noi preti a spalancare le porte e permettere alla gente di incontrare Dio». Don Mario Pasquale, per 40 anni prete operaio, parroco di S. Bernardino a Grotte Celoni, sulla Casilina, sottolinea come «l'esperienza dei preti lavoratori non fosse del tutto estranea nella vita della Chiesa» al Papa. «Mi sono sentito ascoltato, ho avuto la sensazione di essere capito. Francesco vuol continuare ad incontrare la gente nelle parrocchie romane come Vescovo di Roma. Abbiamo avvertito che continuerà questa tradizione e già si parlava di una parrocchia in programma nelle prossime domeniche. Commovente anche il saluto finale al termine del pranzo: ci ha abbracciati come un padre che abbraccia un figlio che non vede da tanti anni».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni