cerca

Ora legale: meno sonno e più risparmi

Lancette avanti di sessanta minuti alle 2 della notte tra oggi e domani Le stime di Terna: «Recuperiamo oltre 90 milioni di energia elettrica»

Ora legale: meno sonno e più risparmi

XXX_186039_091244

 

Torna l’ora legale: nella notte tra oggi e domani, domenica di Pasqua, si dormirà 60 minuti di meno. Alle due del mattino di domenica 31 marzo scatterà infatti lo spostamento delle lancette degli orologi, che dovranno essere regolati un’ora avanti. Si tornerà all’ora solare domenica 27 ottobre. Un’ora di sonno in meno, dunque, ma un'ora di luce in più.

Una storia lunga, che risale addirittura al '700. L’intuizione fu di Benjamin Franklin (1706-1790) per motivi di risparmio energetico, ma nessuno gli prestò particolare attenzione in un’epoca in cui l’industrializzazione era ancora agli albori. L’idea fu però ripresa dal britannico William Willet agli inizi del Novecento: nel 1916 la Camera dei Comuni diede il via libera all’ora legale che si chiamava British Summer Time.

In Italia l'ora legale fu adottata per la prima volta nel 1916 e rimase in uso fino al 1920. Da allora fu abolita e ripristinata diverse volte tra il 1940 e il 1948 a causa della Seconda guerra mondiale. Dal 1966 al 1980 si stabilì che l’ora legale dovesse rimanere in vigore dalla fine di maggio alla fine di settembre; dal 1981 al 1995 si decise invece di estenderla dall'ultima domenica di marzo all'ultima di settembre. Il regime definitivo è entrato in vigore nel 1996 quando a livello europeo si dispose di prolungarne ulteriormente la durata dall'ultima domenica di marzo all’ultima di ottobre.

Dalle note storiche a quelle economiche: durante il periodo di ora legale Terna prevede un risparmio complessivo dei consumi di energia elettrica pari a 543,8 milioni di kilowattora. Si tratta di una quantità di energia corrispondente al fabbisogno annuo medio di 180 mila famiglie. In termini di costi, considerando che un kilowattora costa in media al cliente finale circa 16,6 centesimi di euro al netto delle imposte, la stima del risparmio economico relativo all’ora legale per il 2013 è pari a oltre 90 milioni di euro.

Puntualmente si ripropone anche la questione degli effetti sulla salute. Sentite cosa pensa l’esperto, il professor Francesco Peverini, direttore scientifico della Fondazione per la ricerca e la cura dei disturbi del sonno: «Se si ha difficoltà a dormire, fatti salvi i piccoli scossoni dovuti allo spostamento delle lancette avanti di un'ora, pari a un piccolo effetto jet-lag, la colpa è della crisi. I presunti effetti sfavorevoli sono ormai più un vezzo che un vero problema. La questione dell’adeguamento del nostro orologio biologico all’ora legale è meno complessa e negativa di quello che si voglia far credere. Pur esistendo la necessità che corpo e cervello, e con essi il nostro modus vivendi, si adeguino all’orologio convenzionale, controindicazioni e possibili effetti negativi non solo sono trascurabili, ma anche di breve durata.

Purtroppo i ritmi quotidiani attuali, sempre più frenetici e ansiogeni, i ripetuti spostamenti in aree urbane trafficate, la stessa complessità della vita di relazione e del mondo del lavoro ci hanno abituato a continui e spesso repentini cambiamenti delle nostre consuetudini». Per l’occasione il lotto propone una cinquina speciale. Il primo numero è 1, («a causa dell'ora legale perderemo un'ora di sonno»), poi 7 («i mesi in cui sarà in vigore l'ora legale»), 15 («il numero, secondo la smorfia napoletana, della Pasqua: l'ora legale coincide infatti quest'anno con la festa»), 48 («il numero che secondo la smorfia indica le lancette che dovranno essere spostate sui nostri orologi»), 84 («nel 1784 lo scienziato americano Benjamin Franklin fu il primo a pensare al meccanismo dello spostamento orario per risparmiare energia»).

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Insulti e parolacce ai concorrenti, bufera su Flavio Insinna

Strage Manchester, il momento dell'esplosione. I video amatoriali
Manchester, strage al concerto di Ariana Grande
Bayern in festa, Ancelotti intona "I migliori anni della nostra vita"

Opinioni