cerca

Da piazza di Spagna l’urlo delle donne contro gli abusi

Un guanto bianco sporco di sangue, un indumento rosso e la bandiera dell'Italia: a ritmo di tamburi la scalinata di piazza di Spagna «danza» contro la violenza sulle donne. È il flash mob...

Da piazza di Spagna l’urlo delle donne contro gli abusi

K-_WEB

Un guanto bianco sporco di sangue, un indumento rosso e la bandiera dell'Italia: a ritmo di tamburi la scalinata di piazza di Spagna «danza» contro la violenza sulle donne.

È il flash mob organizzato dall'associazione Hands off Women che aderisce così al flash mob mondiale One Billion Rising, «per dire no alla violenza sulle donne».

Un ballo «liberatorio» che è partito dall'obelisco di Trinità dei Monti per arrivare in piazza di Spagna al grido di «Basta la violenza sulle donne! Donne, donne, donne! L'Italia danza contro la violenza! Viva le donne e gli uomini che le sanno trattare bene».

«Abbiamo aderito al flash mob mondiale - ha spiegato Isabella Rauti, presidente dell'associazione - che vuole portare oggi, nel giorno di San Valentino, un miliardo di persone, uomini e donne, a ballare contro tutte le forme di violenza sulle donne. L'idea è quella di richiamare attraverso la danza, un linguaggio anche di liberazione del corpo, l'attenzione di tutto il mondo: far ballare un miliardo di persone perchè un miliardo di donne ogni anno subisce violenza». Diversi i volti noti dello spettacolo, tra cui: l'attrice Nancy Brilli, l'ex Miss Italia Cristina Chiabotto, e l'organizzatrice del concorso di bellezza, Patrizia Mirigliani. Nel giorno di San Valentino le donne snobbano fiori e cuori di cioccolato e preferiscono danzare contro la violenza. Dagli Stati Uniti all'Afghanistan, dall'Angola all'India, sono partiti migliaia per manifesdtare.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni