cerca

Il «Gangnam Style» adottato dai palestinesi

GAZA Da fenomeno di costume di massa a simbolo di protesta politica. Il «Gangnam Style», hit del rapper sudcoreano Psy, è diventato lo strumento con cui un gruppo di palestinesi, guidati da Mohannad...

GAZA Da fenomeno di costume di massa a simbolo di protesta politica. Il «Gangnam Style», hit del rapper sudcoreano Psy, è diventato lo strumento con cui un gruppo di palestinesi, guidati da Mohannad Barakat, vuole attirare l'attenzione del grande pubblico sulle difficoltà nella Striscia di Gaza. A ritmo di musica il gruppo mostra cartelli che evidenziano la disoccupazione, la mancanza di carburante e del blocco imposto da Israele. I protagonisti del video danzano sulle spiagge della Striscia, in un salotto e per le strade, indossando in testa e al collo la kefiah, il tradizionale copricapo della cultura araba.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma reagisce. Poi la rissa

Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi
De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera M5s Valeria Ciarambino