lunedì 24 novembre 2014
.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
09/01/2009 24:00

il sondaggio Ipsos

Roma promuove Alemanno: gradimento al 60%

Gianni Alemanno

«Uno stimolo certamente a lavorare sempre di più e fare sempre meglio», come sottolinea il sindaco Alemanno che segue con estrema attenzione la presentazione dei dati e chiede precisazioni al presidente dell'Ipsos, Nando Pagnoncelli.


I romani promuovono così il loro sindaco, che sale di nove punti percentuali rispetto a settembre (dal 51 al 60 per cento), e l'operato della giunta capitolina che sale di cinque punti percentuali (dal 43 al 48 per cento).


Un risultato importante, nel quale ha giocato un ruolo fondamentale il maltempo e l'operato dell'amministrazione nella gestione dell'emergenza. Il giudizio sugli interventi messi in atto dalla giunta nei giorni difficili della piena del Tevere è stato positivo per il 68 per cento degli intervistati. «Un segnale importante di vicinanza alla città - ha commentato Alemanno - l'impegno sul maltempo è stato molto riconosciuto e questo significa che i cittadini vogliono sentire vicina l'amministrazione».


È invece calato di due punti, passando dal 53 per cento al 51 il gradimento complessivo sui servizi erogati ai cittadini, soprattutto per quanto riguarda i servizi anagrafici, l'operato dei vigili urbani, la cura dei monumenti e le attività culturali.


«La cultura resta però a livelli altissimi - sottolinea il sindaco - è chiaro che nel passaggio da una politica che puntava molto, se non tutto, sulla cultura, come quella operata da Veltroni, a una politica che tende a meglio distribuire le risorse e in cui c'è stata sicuramente meno enfasi, si registri una lieve flessione. La settimana prossima prssenteremo tuttavia il nuovo programma degli eventi culturali della città».
Aumenta invece il gradimento rispetto ai parcheggi pubblici, al traffico e viabilità, ai servizi di cura e manutenzione del verde, delle scuole comunali e delle mense.


«Ringrazio i cittadini che hanno espresso questo giudizio positivo nei confronti del sindaco e della giunta - ha detto Alemanno - credo che questo sondaggio dimostri che si sta rafforzando il rapporto tra questa nostra giunta e la città. Si tratta di un trend che migliora dal periodo elettorale ad oggi. È evidente che questo per noi non deve essere motivo per sederci ma per lavorare di più». Dati positivi si sono registrati anche sul fronte della sicurezza, cavallo di battaglia della giunta di centrodestra. Alla domanda «lei si sente sicuro nella zona in cui vive?» il 61 per cento degli intervistati ha risposto di sì, mentre per il 58 per cento, Roma può considerarsi una città sicura. La rilevazione è stata condotta dal 15 al 17 dicembre scorso su un campione di mille persone (il 53 per cento donne) attraverso interviste telefoniche.


Apprezzamenti per i risultati raggiunti sono stati espressi da numerosi esponenti capitolini del Pdl, mentre le critiche sono arrivate dall'ex maggioranza del Pd.


Alle polemiche sull'opportunità di commissionare sondaggi sul gradimento dell'operato di sindaco e giunta, Alemanno risponde con la logica. «Non si tratta di uno strumento per auto promuoversi, piuttosto per conoscere e sapere cosa pensa la giunta di noi e dove eventualmente agire meglio». In proposito il presidente dell'Ipsos ha ricordato come tra la prima e la seconda giunta Rutelli, il Campidoglio commissionava sondaggi sul gradimento dell'amministrazione ogni mese.

Susanna Novelli






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro

 

Copyright 2001 Quotidiano IL Tempo srl tutti i diritti riservati - Gerenza - Pubblicità