cerca

ROMA

Nainggolan: non voglio parlare di scudetto

Ma il belga ci crede: dobbiamo continuare così

Nainggolan: non voglio parlare di scudetto

Volerà in Belgio per raggiungere la Nazionale, ma prima di partire Nainggolan si è soffermato sul momento della sua Roma, a margine dell’inaugurazione di uno studio dentistico nella capitale: «Non voglio parlare di scudetto, stiamo facendo un buon cammino, dobbiamo restare concentrati. Di Francesco fa sentire tutti importanti, anche chi gioca di meno dà qualcosa in più perché sa che l’occasione arriva. Siamo pronti, dimostriamo di essere tutti sul pezzo, e si sta vedendo». Lui si sta riabituando al vecchio ruolo: «Sono sereno, gioco dove mi mette il mister, sono a disposizione. Do il massimo come ho sempre fatto. L’unica differenza è che a inizio anno ho fatto fatica, ma mi sto ritrovando bene». E a proposito di ritrovarsi, ecco di nuovo Radja in Nazionale dopo due esclusioni consecutive che ha fatto fatica ad accettare il centrocampista in primis e tutti i tifosi del Belgio: «Sono felice, adesso vediamo come va, è stato un momento difficile, spero di rimanerci». Il primo impegno è in programma il 10 contro il Messico del compagno di squadra Moreno, al Re Baldovino di Bruxelles, poi il 14 sfiderà il Giappone e farà ritorno a Roma il 15, tre giorni prima dell’attesissimo derby.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda