cerca

ALL'OLIMPICO FINISCE 1-1

La Roma si ferma con l'Atalanta, la Juve scappa a +8

La Roma si ferma con l'Atalanta, la Juve scappa  a +8

Pari e rimpianti all’Olimpico. La Roma impatta sull’Atalanta e non riesce nell’obiettivo di tenere la Juventus il più vicino possibile: i bianconeri si portano a +8 sui giallorossi, mentre il Napoli stasera può accorciare le distanze. A Kurtic risponde Dzeko, nel conto della partita vanno messi i due legni colpiti dai padroni di casa, anche sfortunati.

LE SCELTE Spalletti schiera dal 1’ De Rossi, che ha superato il problema alla caviglia in extremis e viene preferito a Paredes. In attacco Perotti vince il ballottaggio con El Shaarawy, in difesa c’è Mario Rui con il terzetto-base Rudiger, Manolas e Fazio. Gasperini, orfano di Gomez, si affida alla coppia Kurtic-Petagna davanti.

PRIMO TEMPO Comincia meglio l’Atalanta, al 2’ Kurtic scatta in posizione regolare, lo tiene in gioco Rudiger, va sul fondo e mette all’indietro per Freuler, tiro deviato da Manolas sulla schiena del compagno tedesco: solo corner, primo spavento. Al 22’ i bergamaschi trovano la rete del vantaggio con Kurtic, sinistro all’angolino sul cross di Conti dalla sinistra. Troppo statica la difesa giallorossa, marcatura di Mario Rui inefficace e 0-1 all’Olimpico. Nello stesso minuto la Juventus si porta avanti di un gol a Pescara, col solito Higuain. Due brutte notizie in contemporanea per la Roma. De Rossi con un colpo di testa da centro area fa il primo squillo, blocca facilmente Gollini. Lampo nel finale di Perotti, salva però Caldara. All’intervallo è 0-1.

SECONDO TEMPO Spalletti inserisce Bruno Peres per Manolas, si resta con la difesa a quattro ma con esterni più offensivi. L’effetto positivo c’è e al 5’ Dzeko sigla il pareggio: lancio lungo dalle retrovie, Salah fa la sponda di testa per il bosniaco che raggiunge quota 25 in campionato. All’11’ Perotti non arriva con la testa sullo spiovente all’altezza del secondo palo ben messo da Salah. Sul successivo corner De Rossi prova la sforbiciata e centra il palo esterno. Due minuti dopo ancora giallorossi in avanti, cross di Perotti a cercare Dzeko, che non arriva sul pallone per questione di millimetri. Conti ci mette il corpo per rallentare la corsa del bosniaco e ci riesce. Ѐ sicuramente un’altra Roma quella del secondo tempo. Al 19’ Nainggolan ha tutto lo specchio libero, calcio con potenza col destro ma prende in pieno la traversa. Ѐ il 17° legno colpito in stagione dalla squadra di Spalletti, la più sfortunata della Serie A. Aumenta il potenziale offensivo con l’ingresso di El Shaarawy per De Rossi, fascia di capitano sul braccio di Nainggolan. Entra anche Totti a 7’ dalla fine, recupero compreso. Non c’è tempo per un altro gol, la Roma è ferma al palo e raccoglie solo un punticino contro una buona Atalanta. La Juventus schizza a +8, un passo in avanti verso lo scudetto. Il Napoli stasera può avvicinarsi al secondo posto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni