cerca

SERIE A

La Roma va aspettando la Juve

La Roma va aspettando la Juve

Radja Nainggolan

Altro 0-1 e altra battaglia vinta lontana dall’Olimpico. La Roma a Udine passa con il gol di Nainggolan nel primo tempo e, nonostante si complichi la vita dal rigore sbagliato da Dzeko in poi, riesce ad ottenere il massimo col minimo scarto di reti. I giallorossi restano al secondo posto in classifica.

LE SCELTE
Formazione obbligata per la Roma, che si presenta a Udine con l’ormai collaudata difesa a tre, sprovvista però dello squalificato Rudiger. Con Fazio e Juan Jesus si rivede Manolas, Peres e Palmieri sono gli esterni di centrocampo, in mezzo Paredes-Strootman con l’argentino che rimpiazza De Rossi. Nainggolan (capitano di giornata) ed El Shaarawy sostengono Dzeko in attacco. Delneri risponde con il terzetto offensivo De Paul-Zapata-Thereau.

PRIMO TEMPO
Al 2’ arriva la prima opportunità per i giallorossi: palla morbida di Strootman, Dzeko fa bene il movimento ma colpisce male e manda la palla alta a tu per tu con Karnezis. Al 5’ Nainggolan con un gran gioco di forza e gambe mette in mezzo per El Shaarawy, che va col destro di prima intenzione, ma si vede respingere il tiro dal reattivo portiere. Al 12’ è vantaggio Roma: altro cross interessante di Strootman, stavolta a centro area trova Nainggolan, che incrocia col destro al volo e insacca l’1-0. Gol confezionato dai centrocampisti, quarta rete in campionato per il belga. Con un sinistro da fuori Dzeko sfiora il raddoppio, che poi si divora clamorosamente dal dischetto: manda in curva il rigore concesso da Damato per il fallo di mano di Faraoni sul cross di El Shaarawy. Senza il rigorista Perotti, la Roma paga pegno. Per il bosniaco primo penalty sbagliato in A: ne aveva realizzati tre su tre prima di oggi. Al 22’ Szczesny con una doppia parata salva la rete: prima sul colpo di testa di Felipe, poi sulla conclusione di De Paul. Proprio il talento argentino ci riprova dalla distanza, un gran tiro su cui deve distendersi il numero uno polacco per mandare in angolo. Al 40’ Juan Jesus si prende un giallo che gli costerà un turno di stop contro il Cagliari, perché era diffidato. Al 43’ Fazio salva su un’azione pericolosa dell’Udinese, che è cresciuta col passare dei minuti: De Paul innesca Thereau, che non colpisce bene e grazia la Roma, brillante in avvio e confusa nel finale. Senza recupero, si va negli spogliatoi sullo 0-1.

SECONDO TEMPO
Nessun cambio al rientro in campo, ma al 7’ Delneri decide di puntare su Perica al posto di Jankto: Udinese a trazione anteriore. La partita regala meno emozioni del primo tempo, la Roma fa fatica a fare gioco e sbaglia le scelte davanti alla porta. Spalletti prova a risolvere inserendo Totti per uno spento El Shaarawy e dopo pochi secondi ecco la prima chance per i giallorossi, nata proprio dai piedi del numero 10. Capitano per capitano, Francesco per Nainggolan, che entra in area coi tempi giusti ma in sciovolata manca l’impatto col pallone a due passi da Karnezis. Al 20’ è invece Totti a combinare guai: perde un pallone sanguinoso nella sua area, poi né Kums né Felipe riescono ad infilare Szczesny. Al 35’ Dzeko fallisce un altro gol, di testa sul cross di Totti non trova nemmeno lo specchio della porta. Indubbiamente è una giornata no per l’attaccante bosniaco. Al 40’ è Karnezis a negare la rete all’ex Manchester City, stavolta con la mira giusta, ma si fa ipnotizzare dal portiere. Due minuti dopo prova la conclusione col mancino Thereau, para Szczesny in due tempi. Finisce 0-1 alla Dacia Arena, per i bianconeri arriva la seconda sconfitta consecutiva in casa, come mai accaduto prima, e la Roma festeggia invece la seconda vittoria in trasferta dopo quella sudata di Genova.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mario

    rossi

    17:05, 15 Gennaio 2017

    Dzeko?

    Un pianto. La Roma potrebbe segnare almeno tre goal a partita, ma con Dzeko li` davanti....... Bisogna avere anche il coraggio di sostituirlo qualche volta. Uno dei miei nipotini non farebbe peggio di lui.

    Rispondi

    Report

.tv

Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra

Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye
L'ultima verità di Francesco Schettino: "Sono rimasto sulla  Costa Concordia fino all'ultimo minuto"
Occhiali scuri e cappellino, così rapinava i negozi a Roma