martedì 29 luglio 2014
.
Sfogliatore
ACQUISTA EDIZIONE
LEGGI L’EDIZIONE
05/09/2006 24:00

CELANO — Come si è evoluto il sistema di comunicazioni utilizzato dagli emigranti ...

Dai lavori è emerso che il modo di comunicare degli emigranti ha subìto evidenti cambiamenti grazie alla scoperta delle onde radio di Guglielmo Marconi, la comunicazione si è sviluppata di pari passo alle nuove scoperte tecnologiche, ma contemporaneamente ha assunto il ruolo di imput primario nell'alfabetizzazione degli emigranti anche grazie, come sottolineato da Giuseppe Sanzotta, al ruolo svolto dalle testate italiane all'estero. Interessante il racconto di Annita Garibaldi, che ha spiegato come del suo avo nei lunghi viaggi si perdevano costantemente le tracce proprio per la mancanza di un sistema di comunicazione globalizzato, mentre dall'inizio del '900 la situazione iniziò a cambiare prima con le missive, che però impiegavano anche mesi per essere recapitate, poi con le comunicazioni radiotelefoniche, fino ad arrivare agli strumenti tecnologici odierni degli sms e internet. A.D.N.

Redazione online






consenso al trattamento dei dati
I commenti inviati vengono pubblicati solo dopo esser stati approvati dalla redazione






Invia una copia anche al tuo indirizzo di posta
Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro